Aston Martin, Krack: «Budget cap? Ecco come stanno le cose. Un bene che la Red Bull sia coinvolta»

img

Siamo alla viglia di una giornata che farà la storia recente della Formula 1. Domani, infatti, sapremo se - come si vocifera - Red Bull ed Aston Martin saranno accusate di aver violato il budget cap, e in che misura. Anche se per il giudizio finale bisognerà aspettare ancora un po', c'è grande attesa per questo primo verdetto.

Intanto, a margine del weekend a Singapore, il team principal della squadra di Silverstone, Mike Krack, ci ha tenuto a fornire la sua versione dei fatti, dicendosi sorpreso che l'Aston Martin si stata menzionata nella lista dei cattivi. Di seguito le sue parole riportate dai colleghi di Motorsport.com.

Aston Martin, le parole di Krack sul "caso budget cap"

"È un processo in cui consegni i dati, la FIA li guarda e ti risponde con alcune domande e poi il processo continua", ha detto Krack riferendosi alla procedura di verifica dei documenti finanziari presentati dalle varie squadre di Formula 1. "Quindi non sappiamo davvero quale sarà il risultato. Le discussioni sono in corso, avevamo delle domande sull'interpretazione, ed anche loro. Siamo stati sopresi di leggere il nostro nome in questi giorni... Vedremo", ha aggiunto.

"Non pensiamo di aver fatto nulla di troppo sbagliato. Non sono a conoscenza di errori, non credo. Come ho detto, ci hanno fatto alcune domande a cui il nostro personale del dipartimento finanziario ha risposto. Onestamente dobbiamo aspettare per vedere quale sarà il risultato, ma non è qualcosa che ci stressa", ha continuato il dirigente del team di Silvertone.

Il lussemburghee ha poi concluso dicendo: "È fastidioso. Penso che la cosa più importante sia rimanere concentrati. È importante che le persone non siano distratte. Dal nostro punto di vista, non essere gli unici ad essere stati menzionati si è rivelato un bene: i media si sono concentrati anche sull'altra parte del paddock. In ogni caso, è un peccato che cert cose vengano fuori così, ma questa è la Formula 1".

Leggi anche: Terruzzi: «Deriva inarrestabile, FIA accumula cattive figure e gravi mancanze. Horner ha ragione»

Leggi anche: Turrini: «Budget cap? Controlli a buoi già in fuga dalla stalla. La F1 stia attenta...»

×