L'Aston Martin difende Stroll: «Differenze con Alonso? Solo nei punti. Prestazioni molto simili»

Al termine del GP d'Italia, Fernando Alonso si è lanciato in una dichiarazione che si sapeva avrebbe generato commenti su diverse tematiche. Affermando che la lotta contro la Ferraridipenda più dagli errori che commetterà il team italiano, perché di fatto l'Aston Martin ha ottenuto punti soltanto con una sola monoposto (parole dello spagnolo, trovi qui il suo pensiero integrale), era chiaro che il pilota volesse colpire sia i rivali che il proprio compagno Lance Stroll. Come a voler dire che se la squadra anglo-canadese era nella condizione di lottare per il terzo posto nel campionato costruttori, lo doveva soltanto a lui. 

La difesa di Mike Krack

Una provocazione a cui ha voluto rispondere subito il team principal Mike Krack in difesa di Lance Stroll: "Non c'è un marcato divario nelle prestazioni tra i nostri due piloti. Esiste un gap, ma solo nei punti,. Credo sia molto importante separare le due cose", ha chiosato durante un'intervista riportata da ''.

"Stiamo analizzando la stagione da entrambe le prospettive dei conducenti e, come squadra, sappiamo che dobbiamo fare un lavoro molo migliore dalla parte del box di Lance. Sia in termini di strategia che di affidabilità. Abbiamo avuto dei problemi quest'anno e questi hanno colpito sempre la sua macchina", ha proseguito il manager nato in Lussemburgo.

GP Italia 2023, Aston Martin, Krack

Spiegando i motivi per cui si crede che il divario sia più originato dalla sfortuna che non da possibili differenze prestazionali tra i due, Krack ha affermato: "Se si guarda a quanto accaduto durante la qualifica del GP d'Olanda, in Q1, hanno fatto praticamente gli stessi tempi(Stroll era stato addirittura più veloce di 0,270'',ndr)."

Molto spesso, una differenza di punti così consistente tra due piloti dello stesso team (Alonso 170 contro i 47 di Stroll) si può tradurre anche in vetture sostanzialmente diverse a livello di set-up e aggiornamenti. Concludendo il proprio pensiero, il team principal ha risposto anche a questo quesito: "Non credo ci siano delle caratteristiche particolari che differiscano la monoposto di Lance da quella di Fernando. Anzi credo siano proprio uguali".


Foto: Aston Martin

Leggi anche: Norris sorpreso dal sostegno dei tifosi italiani a Monza: «Forse sono daltonici»

Leggi anche: GP Italia - Analisi strategie: la Ferrari oggi deve gioire, unica stonatura in quei tempi di Leclerc

×