MXGP of Sweden Seewer rinvia la festa a Gajser

img

MXGP moto 2

Un lunghissimo duello combattuto a distanza quello che non ha animato la seconda manche della classe MXGP. Cosi si può definire la sfida che ha visto protagonisti Jeremy Seewer, primo al finish line e Tim Gajser, secondo. I due si sono sfidati inanellando in stretta sequenza un giro dopo l’altro senza mai incrociare i manubri. Se per il fantino svizzero è stata una normale prassi in quanto era lui al comando, forse l’azione di Gajser è stata troppo condizionata dalla posta in gioco. In sostanza nessun rischio in attesa del bersaglio grosso che a breve la matematica gli consegnerà. Terzo posto di frazione per il sempre spettacolare Romain Febvre che ha avuto il merito di vivacizzare almeno le prime fasi della gara. Top five completata da Mitch Evans (suo il giro record) e Glenn Coldenhoff.  Assoluta quindi a Jeremy Seewer che ha cosi rinviato la festa a Tim Gajser, secondo, e terzo posto al sempre consistente Glenn Coldenhoff. Da segnalare le due cadute pericolose che hanno di fatto estromesso fin dai primi minuti di gara 2 Maxime Renaux, che ha perso il controllo della moto in un lungo salto e quindi costretto al ritiro, ed il nostro Mattia Guadagnini che, a causa di un contatto in partenza, non è riuscito a curvare ed è andato ad impattare nelle reti. Per lui ripartenza dall’ultima posizione ed heat conclusa al ventunesimo posto. Per la nostra compagine le note positive provengono da Alberto Forato che ha corso una gara grintosa terminata ai margini della top ten facendo segnare riscontri cronometrci interessanti. Due punti iridati anche anche Ivo Monticelli diciannovesimo al finish line.

Tabella Rossa saldamente sulla moto di Gajser che guida il ranking generale con 645 punti seguito da Jeremy Seewer  a 530 pt e Jorge Prado a 496 pt.

 

MXGP Grand Prix Race 2

(Click sul link)

———————–

MX2 moto 2

Con solo tre GP al termine della stagione 2022 la situazione al vertice della classe MX2 resta invariata. Jago Geerts e Tom Vialle si sono scontrati in ogni manches attaccando ogni metro del veloce tracciato svedese.  Entrambi hanno conquistato una frazione e sono terminati alle spalle dell’avversario nellaltra,  lasciando cosi invariata la distanza che li divide nel ranking mondiale. Grazie alla discriminante che assegna al vincitore di gara due l’assoluta, Geerts è salito sul gradino più alto del podio ed era certamente il più soddisfatto del risultato odierno. Tom Vialle ha poco da recriminare se non una piccola scivolata avvenuta nelle fasi iniziale di gara 2 che comunque non lo ha molto penalizzato. Terzo posto di manche e piazzamento speculare nella generale per Simon Laengenfelder che continua a mostrare progressi che potranno diventare interessanti quando la coppia che costantemente lo precede, migrerà in altra categoria. Il podio finale ha visto quindi salire sul gradino più alto Jago Geerts, secondo posto per Tom Vialle e medaglia di bronzo per Simon Laengenfelder.Top five completata dalla performante coppia in verde composta da Horgmo e Haarup. Per quanto concerne i nostri colori in gara 2 Andrea Adamo non si è schierato per i postumi di quanto è successo nella proma frazione.

Tabella Rossa ancoranelle mani di Jago Geerts che guida la classifica iridata a 637 punti inseguito a breve distanza da Tom Vialle con (614 punti). Terzo posto per Simon Laengenfelder  (507 pt)

MX2 Grand Prix Race 2

(Click sul link)

 

—————

MXGP moto 1

Una squadra granitica quella in BLU! Il Team Yamaha ha dominato la prima frazione fin dallo start, costringendo Tim Gajser ad una posizione che sicuramente gli sarà andata stretta. Maxime Renaux ha vinto la quarta manche in carriera da quando milita nella big class controllando fino al traguardo la pressione di un agguerrito Jeremy Seewer alla ricerca spasmodica di punti.  A Glenn Coldenhoff, terzo, è toccato l’onere di tenere a freno Gajser che onestamente non ha mai veramente spinto sull’accelleratore evitando cosi di trovarsi nella scomoda posizione di dover lottare con l’intera squadra Yamaha. Quinto posto per Jorge Prado mai capace di un guizzo che ravvivasse la consueta anonima prestazione. Solo decimo il vincitore della heat di qualifica Mitch Evans, fortemente penalizzato da una caduta avvenuta nelle fasi iniziali della gara.

 

Per quanto concerne i nostri colori ben poco da evidenziare se non la leggera progressione di Alberto Forato, undicesimo, che è giunto a sfiorare la top ten dopo una partenza oltre metà gruppo. Mattia Guadagnini ha staccato bene al cancello ma il suo ritmo è apparso subito insufficiente per restare nel gruppo dei piloti di vertice. Inevitabile la lenta ma costante regressione che lo ha visto tagliare il traguardo alle spalle di Forato. Ivo Monticelli ha tagliato il finish line in 22° piazza.

 

MXGP Grand Prix Race 1

(Click sul link)

—————–

MX2 moto 1

Con una sola tattica possibile Tom Vialle non ha deluso le attese del primo scontro svedese. Indiscutibilmente il più veloce in pista. l’ufficiale KTM ha lasciato “solo” l’holeshot e qualche secondo al comando a Kevin Horgmo. Una volta archiviata la pratica della leadership, Vialle ha velocemente allungato in testa guadagnando metri ad ogni passaggio sul resto del gruppo. Jago Geerts è apparso l’unico pilota in grado di arginare la velocità del francese e nei primi momenti gara è sembrato anche in grado di ricucire lo strappo. Un errore a circa metà frazione lo ha costretto ad un’ennesima ripartenza che gli ha impedito di tentare una forsennata e pericolosa rimonta. Al belga il secondo posto e top five completata da Kevin Horgmo, dal sempre più convincente Simon Laengenfelder e Mikkel Haarup.

Nonostante una partenza decisamente buona ed una condotta di gara grintosa e concreta che lo ha visto combattere nella top five, Andrea Adamo è stato costretto al ritiro probabilemente per un problema fisico che gli ha impedito di terminare la frazione.

MX2 Grand Prix Race 1

(Click sul link)

————-

Warm Up MXGP – MX2

Qualche tornata di riscaldamento per i ragazzi del mondiale per tornare a prendere le misure con l’iconico tracciato nordeuropeo dopo il pomeriggio delle qualifiche. Nella quarto di litro Roan Van De Moosdijk ha staccato alla quinta tornata il crono vincente, imponendo a Jan Pancar oltre quattro decimi di gap. Prime cinque riscontri cronometrici completati da Haarup, Horgmo e Laengenfelder. Andrea Adamo settimo subito alle spalle del vincitore della qualifica Geerts.

Nella big class gradito ritorno al vertice per Romain Febvre che ha regolato per soli 43 millesimi Valentin Guillod ed un decimo Mitch Evans. Tim Gajser ed il nostro Mattia Guadagnini hanno completato la top five. In evidenza anche Alberto Forato, sesto, con un ritardo di pochi millesimi.  Ivo Monticelli ha chiuso il warm up con il 22° tempo.

 

MXGP Warm Up (Click sul link)

 

MX2 Warm Up (Click sul link)

————- EMX250 RESULTS

EMX250 – Race 2 (Click sul link)

————- EMX125 RESULTS

EMX125 – Race 2 (Click sul link)

—————————

MXGP of Sweden

Round 16–Uddevalla 07.08.2022

Uddevalla, (Svezia) 07 agosto 2022. Uno dei circuiti più iconici del mondiale motocross, caratterizzato da un insolito fondo compatto ed ampi dislivelli, rappresenterà il primo spot per Tim Gajser sul quale scommettere per chiudere con ampio anticipo la stagione 2022. Allo sloveno basteranno 28 punti di margine su Jeremy Seewer per fregiarsi dell’Iride ; missione senza dubbio difficile ma non certo impossibile vista la sua indubbia superiorità e la costanza di risultati mostrata fino ad oggi. La lotta per le restanti posizioni è sempre una contesa privata tra la spettacolare irruenza di Jeremy Seewer e l’impalpabile presenza di Jorge Prado. Quotazioni in netta ascesa per Maxime Renaux, autore di un eccellente ritorno alle competizioni, che inevitabilmente si scontrerà con Glenn Coldenhoff nella lotta per le posizioni a ridosso del podio finale. Occhi puntati ancora sulla coppia Mattia Guadagnini e Alberto Forato dai quali è lecito attendersi i risultati più confortant. Ben più accesa la lotta nella MX2, dove proseguirà il duello punto su punto per il mantenimento della leadership del campionato tra Vialle e Geerts. A Gianluca Facchetti ed Andrea Adamo l’onere di tenere alta la bandiera della nostra nazionale. Gare di contorno dedicate ai trofei continentali della classe 125 e 250.

 

 

Il Gran Premio della Svezia può essere inoltre visto Live e OnDemand dal vostro computer, laptop o pad attraverso il portale www.MXGP-TV.com. Questi gli orari :

TIMETABLE

SUNDAY: 08:40 EMX2t Race 2, 09:20 MXE Time Practice, 09:55 EMX65 Race 2, 10:25 MX2 Warm-up, 10:45 MXGP Warm-up, 11:30 EMX85 Race 2, 12:40 MXE Race 1, 13:15 MX2 Race 1, 14:15 MXGP Race 1, 15:40 MXE Race 2, 16:10 MX2 Race 2, 17:10 MXGP Race 2.

 

Race report qualifying

Results

Live Timing

(Image courtesy D.Messora, mxgp.com, KTM, Yamaha, Kawasaki, HRC, Yamaha, GasGas)

L'articolo MXGP of Sweden Seewer rinvia la festa a Gajser sembra essere il primo su Motocross.it.

×