img

Nel Metaverso si può sfidare Valentino Rossi

  Valentino Rossi e i motori sono una sola cosa. “The Doctor” è diventato celebre e vincente in sella alle due ruote, ma non ha mai fatto segreto di essere un grande appassionato anche di auto da corsa. Tanto appassionato da essere passato definitivamente alle quattro ruote e attualmente è pilota dell’Audi R8 LMS. Inoltre l’urbinate ha fondato VR46 Metaverse, progetto che permetterà di sfidare Valentino e i piloti di Moto GP.  43 anni e non sentirli affatto Valentino Rossi è un mito dei motori. Conosciuto in tutto il mondo come “The Doctor”, è fra i piloti di GP più titolati al mondo, tanto che in suo onore il numero “46” è stato ritirato lo scorso maggio 2022 per sempre dalle gare di Moto GP. Ma è anche un ragazzo eclettico, con molteplici interessi e sempre attento a dinamiche social e digitali, oltre a essere un grande appassionato di videogiochi. Lo avevamo già visto divertirsi e soprattutto correre come solo lui sa fare al racing game GT 7 su Play Station, ma questo non è l’esordio su quattro ruote. Infatti tra il 2004 e il 2008 si era seriamente pensato che Rossi potesse entrare in Formula Uno con la Ferrari, scuderia che in base alle quote delle scommesse online più aggiornate è con Leclerc al secondo posto sul podio del GP di Spagna, subito dopo la Red Bull di Max Verstappen. Dopo aver rinunciato ufficialmente a correre in Ferrari, Valentino Rossi è diventato un pilota del GT World Challenge Europe 2022 su Audi, manifestazione che vedrà “The Doctor” almeno piazzato sul podio dopo le 10 gare che egli stesso ha definito “dure”.  Ora Valentino Rossi anche nel Metaverso, sognando di sfidare Hamilton  Sempre attivo il ragazzo cresciuto a Tavullia, non si accontenta di essere diventato ora protagonista di un’altra specialità, ma ha creato un progetto che lo avvicina ancor di più ai propri fan. Infatti per chi volesse vedere ancora il numero “46” sfrecciare su due ruote, e addirittura sfidarlo, ora potrà farlo nel Metaverso. Molti credono che Valentino Rossi abbia messo in piedi questo progetto che guarda al futuro con il solo scopo di sfidare Lewis Hamilton. Fatto sta che “The Doctor”, dopo nove titoli di Moto GP conquistati e una carriera appena iniziata nel GT con Audi, ha costituito una società facendo l’ingresso nel web3: VR46 Metaverse. L’obiettivo principale di VR46 Metaverse è dunque quello di creare una piattaforma globale e interattiva dedicata a Valentino Rossi, all’Academy e al VR46 Racing Team. Tutti i tifosi di Rossi, ma anche gli appassionati di tecnologia, avranno dunque la possibilità di interagire fra di loro, gareggiando con altri piloti. I fan del “46” potranno anche chissà sfidare Valentino Rossi, il quale sogna sempre di battere Lewis Hamilton sin dal 2008, pilota che attualmente corre ancora in Mercedes per il mondiale di F1, anche se sembra aver perso quell'aura di imbattibilità che lo ha accompagnato per quasi dieci anni. Valentino Rossi non smette di stupire e di creare progetti positivi e costruttivi. L’ultima sua idea di VR46 Metaverse è l’ennesima prova che il ragazzo marchigiano non è soltanto uno dei più grandi piloti di Moto GP mai vissuti, ma anche un artista, un imprenditore e un visionario. 

×